Quando Ricorrere all'Osteopatia

Poiché l’osteopatia riequilibra le funzioni corporee e agisce con uno scopo curativo ma soprattutto preventivo, le indicazioni per un trattamento osteopatico sono molto ampie e indicate per tutte le fasce di età.


La storia clinica di ogni paziente rappresenta la conseguenza dell’interazione tra numerosi fattori fisici e non fisici.

L’intento dell’osteopata sarà quello di promuovere una buona fisiologia di tutti i sistemi corporei in grado di favorire l’autoregolazione e l’autoguarigione, in maniera adattata e specifica per ogni persona, unica ed irripetibile.

Non esistono perciò trattamenti standard in Osteopatia; l’osteopata si indirizza unicamente alla persona adottando piani di trattamento individualizzati volti al recupero di un fisiologico stato di salute.


Tenendo bene a mente questo concetto basilare e di capitale importanza, vengono riportati qui di seguito alcuni esempi di condizioni in cui più frequentemente viene richiesto l’intervento osteopatico, tale elenco non è tuttavia completamente esaustivo:

Sistema muscolo scheletrico

Qualsiasi dolore a seguito di un trauma importante (sportivo, incidente stradale, ecc.), cifosi, lordosi, scoliosi.

Sistema nervoso periferico

Sistema neurovegetativo

Sistema circolatorio

Sistema digestivo

Sistema genito-urinario

ORL